MURANO Venezia – La Scuola Mons. Cerutti nel Progetto Ponte Educativo Mediterraneo

Anche Murano, famosa per la lunga tradizione della lavorazione del vetro, partecipa al Progetto Ponte Educativo Mediterraneo ideato dall’Associazione Venezia Pesce di Pace, ispirato all’Agenda 2030 ONU per lo sviluppo sostenibile (goal 4 e 16, istruzione di qualità con pace e giustizia).

I piccoli studenti delle classi 4^ e 5^ della Scuola Monsignor Cerutti hanno colorato la Pace, Shalom, Salam, guidati dall’insegnante Paola Toso, per i coetanei di Tunisi, Trento e Trieste. “Sono un bambino di Murano (carino). Voglio portare la Luce nel mondo”, scrive felice un alunno della scuola elementare Monsignor Cerutti.

I bambini parlano a distanza, condividono disegni e racconti, creano ponti di amicizia e pace. Gli alunni guardano lontano e danno lezioni ai grandi promuovendo un fertile dialogo. Differenti culture e religioni si incontrano nel rispetto reciproco tra i popoli. ​

EVENTO FINALE 29 MAGGIO 2019 a Palazzo Ducale Venezia

Classe 5^

Classe 4^

“Quando non c’eri faticavo a trovare l’amore, ma quando ti ho trovato l’amore mi serviva sempre (la luce)”. Il piccolo Alessandro ben descrive la luce. “Messaggera di felicità, gioia, pace, gentilezza, coraggio, rispetto, amicizia”, aggiungono i coetanei della classe 4, della Scuola Cerutti. I loro disegni coloratissimi illuminano il pianeta mentre i suoi abitanti di ogni provenienza sorridono, qualcuno fa l’occhiolino. Sullo sfondo sempre l’isola di Murano con il suo faro. La luce è anche vita e speranza per tutti. Bravi bambini, continuate così.

 

Progetto internazionale riconosciuto dal Festival Sviluppo Sostenibile 2019 

(Agenda 2030 – ONU: Goal 4 e Goal 16)

SDGS GOAL 4 AND 16 VENEZIA PESCE DI PACE EDUCATION QUALITY PACE JUSTICE.pngVenezia Pesce di Pace ringrazia il MUVE per l’evento del 29 maggio a Palazzo Ducale

Scuole elementari, medie e licei aderenti al Progetto Internazionale:

  • VENEZIA – Mons. Luigi Cerutti (Murano), Carlo Collodi (Tessera), Alfredo Di Cocco (Burano), Giacinto Gallina, Istituto Cavanis, Istituto Comprensivo Francesco Morosini, Istituto San Giuseppe Caburlotto, Alessandro Manzoni, Giovanni Zambelli, Istituto Comprensivo Grimani (Marghera);
  • TUNISI – Istituto Scolastico G.B. Hodierna, Scuola salesiana Ibn El Jazzar (Manouba);
  • TRENTO – Raffaello Sanzio, Scuola Paritaria Cattolica Collegio Arcivescovile Celestino Endrici;
  • TRIESTE – Isacco Sansone Morpurgo.

evento 29 maggio venezia 2019 palazzo-ducale-pesce-di-pace-ponte-educativo-mediterraneo

Patrocinio Partner Sponsor evento 29 maggio 2019 a Venezia Palazzo Ducale - Ponte Educativo Mediterraneo

L’artista Wolfgang Beltracchi dona un suo acquerello. Ecco come sarà la copertina del libro “Mai più qui. La forza di ricominciare”

Wolfgang Bertacchi artista svizzero Pesce di Pace Venezia.jpg

Avevamo conosciuto Wolfgang Beltracchi a Venezia nel 2018, in occasione della sua mostra “Kairos”, inaugurata alla Biblioteca Marciana. Ora, l’artista svizzero, ha voluto esprimere la sua solidarietà verso il mondo dei detenuti con il dono di un bellissimo acquerello.

Proprio oggi è arrivato per posta il gradito omaggio che sarà la copertina per il volume “Mai più qui. La forza di ricominciare”. Il libro del Progetto Aziz è in corso di realizzazione e desideriamo esprimere un sentito ringraziamento a Wolfgang Beltracchi.

acquerello Wolfgang Bertacchi artista svizzero Pesce di Pace Venezia.jpg

il Progetto Aziz è stato ritenuto idoneo per il “Festival dello Sviluppo Sostenibile” che si terrà a livello nazionale tra fine maggio e inizi giugno 2019.

Progetto in collaborazione con: Accademia di Belle Arti di Venezia, Casa Circondariale di Trento, Patriarca di Venezia, Presidente Comunità Religiosa Islamica Italiana, Rabbino Capo Comunità Ebraica di Venezia, Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Trento, Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, gruppo insegnanti e studenti di Tunisi.

pesce di pace 2019 - Progetto Aziz - Festival dello Sviluppo Sostenibile.jpg

Il Progetto “Ponte Educativo Mediterraneo” è stato accreditato al Festival dello Sviluppo Sostenibile. Evento il 29 maggio 2019 a Venezia

banner progetto Ponte Educativo Mediterraneo venezia pesce di pace festival sviluppo sostenibile 2019 goal 4 goal 16.jpg

Buone notizie dal Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. Il Progetto “Ponte Educativo Mediterraneo”, con l’evento in programma a Venezia per il prossimo 29 maggio, è stato accreditato alla manifestazione nazionale che si terrà a livello nazionale tra fine maggio e inizi giugno:

 www.festivalsvilupposostenibile.it/2019/progetto-ponte-educativo-mediterraneo

Mille bambini di Venezia, Tunisi, Trento e Trieste si parlano a distanza, condividono disegni e racconti, creano ponti di amicizia e pace. Il progetto “Ponte educativo Mediterraneo” nasce sui banchi di scuola, ispirato all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: goal goal 4 e goal 16, istruzione di qualità con pace e giustizia. Gli alunni guardano lontano e danno lezioni ai grandi promuovendo un fertile dialogo. Differenti culture e religioni si incontrano nel rispetto reciproco tra i popoli.

Progetto in collaborazione con le scuole di Venezia Istituto Cavanis, Istituto Comprensivo Morosini, Istituto Comprensivo Murano Burano (Scuola Alfredo Di Cocco), Istituto Comprensivo San Girolamo (Scuola Gallina); con le scuole di Tunisi Istituto Scolastico G.B. Hodierna, Scuola Primaria, Scuola Secondaria I grado e Scuola Secondaria II grado; con le scuole di Trento Scuola Primaria Raffaello Sanzio, Scuola Paritaria Cattolica Arcivescovile; con le scuole di Trieste Scuola Isacco Sansone Morpurgo. Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Patriarca di Venezia Francesco Moraglia, Arcivescovo di Trento Lauro Tisi, Rabbino Capo Comunità Ebraica Shalom Bahbout, Presidente Coreis Imam Yahya Pallavicini.

pesce di pace 2019 - Progetto Aziz - Festival dello Sviluppo Sostenibile

Il Progetto Aziz nel Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019

pesce di pace 2019 - Progetto Aziz - Festival dello Sviluppo Sostenibile.jpg

Buone notizie per il Progetto Aziz. Oggi è arrivata la comunicazione ufficiale che il Progetto è stato ritenuto idoneo per il “Festival dello Sviluppo Sostenibile” che si terrà a livello nazionale tra fine maggio e inizi giugno 2019.

Progetto in collaborazione con: Accademia di Belle Arti di Venezia, Casa Circondariale di Trento, Patriarca di Venezia, Presidente Comunità Religiosa Islamica Italiana, Rabbino Capo Comunità Ebraica di Venezia, Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Trento, Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, gruppo insegnanti e studenti di Tunisi.