Maya K. Farés, l’artista di Beirut che dipinge anche la porcellana

14 artisti per Beirut e Venezia

Venezia e Beirut si presentano insieme. Inizia Venezia, Beirut completa. Due culture differenti, l’Occidente e l’Oriente, si incontrano e trovano spazio nello stesso foglio di carta. Quattordici artisti, 7 italiani, 7 libanesi, partecipano al progetto “Disegni a 1000 mani”. Il loro è un dialogo a distanza che attraversa il Mar Mediterraneo e dà vita a un ponte culturale dove l’arte si risolve in accoglienza, meraviglia, stupore, futuro.

“Questo progetto nasce da una grande idea. Anch’io da Beirut desidero partecipare con Venezia”. L’artista libanese Maya K. Farés, una laurea in pubblicità e marketing (USJ), ha frequentato numerosi corsi di pittura a Parigi, all’École Nationale Superieure del beaux-arts. Tanti i premi vinti, in particolare due prestigiosi, a Parigi 2015, in Svizzera 2020.

Il suo curriculum è importante. Dal 2017 è presidente della Takween Association of Arts, inoltre è membro della Lebanese Association of Arts for Painters and Sculptures (LAAPS) e del Comitato direttivo dell’International Porcelain Artists and Teachers (IPAT) USA. Mostre e simposi ovunque nel pianeta: Venezia e Monaco 2016, Oxford 2017, Dubai 2018, Parigi, 2017 e 2018, Firenze 2019. Poi ancora in Libano, Giappone, India, New York, Ohio, Marocco, Portogallo, Monaco, Egitto. Dell’arte – lei dipinge anche su porcellana – dice: “Ogni giorno gli esseri umani moderni sono bombardati da migliaia di immagini”.

Sito di Maya K. Farés

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...